A pranzo con la storia: "All'ombre de' cipressi e dentro l'urne - I cimiteri di Sant'Anna a Trieste e di Cosala a Fiume".

23 Gennaio 2017 Scritto da 

A pranzo con la storia, domenica 29 gennaio 2017 alle 11.00 al Posto delle Fragole: "All'ombre de' cipressi e dentro l'urne - I cimiteri di Sant'Anna a Trieste e di Cosala a Fiume".

Il volume, scritto e curato da Luca Bellocchi, si occupa della statuaria otto e novecentesca nei cimiteri monumentali di Sant'Anna a Trieste e di Cosala a Fiume. L'autore ne discuterà con lo storico dell'arte Enrico Lucchese. Introdurrà Giorgio Liuzzi.

La scultura funebre e le architetture del cimitero di Sant'Anna a Trieste e di Cosala a Fiume si intrecciano con i volti e i nomi che fecero di quest'angolo di mondo uno dei miracoli emporiali più splendenti dell'era moderna, con quella nuova classe borghese che tutto misurava con il profitto e che, ad un certo punto, si pose il dilemma di come celebrare le proprie gesta affinchè restassero segnalate ai posteri. Ecco quindi crescere mausolei e cappelle di famiglia decorate da interventi scultorei realizzati dai grandi nomi della statuaria attivi nelle città di Trieste e di Fiume, dalla famiglia veneta dei Bosa al pavese Barcaglia, dal trentino Malfatti al veneziano Bottasso, dal dalmata Rendić ai triestini Pezzicar, Depaul, Mayer e Marin, sino ai “nuovi” Asco, Mascherini e Rovan. E non mancano, come nel volume precedente, alcune curiosità e confronti, come l'altorilievo per la tomba di Giuseppe Capolino, ove si ritrae il giovane scultore scomparso intento a terminare il colossale angelo per la tomba della famiglia Frandoli o la Vestale di Ivan Rendić replicata a più riprese, all'alba del Novecento, tra Trieste, Fiume, Abbazia e Orebić.


Luca Bellocchi
Nasce a Trieste all'inzio degli anni Settanta; sulle rive dell'Adriatico cresce, si diploma e si laurea, dapprima in storia dell'arte e poi in storia moderna. Rientrato in città dopo due anni trascorsi tra Mantova e Urbino, si dedica all'insegnamento e alla curatela di mostre, coltivando ancora la ricerca in campo artistico e seguendo la passione per la statuaria funebre nata con la tesi di laurea incentrata su tale argomento. Ora vive a Trieste, ha un figlio quattordicenne che vuole fare il pasticciere, ama scrivere e giocare a pallone.

Enrico Lucchese
Si laurea a Trieste, porta a compimento la specializzazione in collaborazione tra l'Università degli Studi di Trieste e l'Ecole du Louvre. Profondo conoscitore dell'arte locale e del Settecento veneto, attualmente insegna allo IULM di Milano.

Giorgio Liuzzi
Laureato nel 2002 in Storia presso l’Università di Trieste, nel 2007 ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia presso l’Università di Pisa. Da diversi anni collabora con l’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia (Trieste), attualmente impegnato quale ricercatore nel progetto Atlante delle Stragi Nazifasciste in Italia per il Friuli Venezia Giulia.

A seguire sarà possibile fermarsi per pranzare insieme agli storici Luca Bellocchi, Enrico Lucchese e Giorgio Liuzzi per conoscere e confrontarsi in un ambiente conviviale e informale, come quello del pranzo domenicale. Chi desidera fermarsi a pranzo, può prenotare anticipatamente al numero 040 578777

A pranzo con … è un' iniziativa culturale organizzata dalla Cooperativa sociale La Collina che promuove una serie di incontri al Posto delle Fragole con poeti, scrittori, e ricercatori che raccontano, con linguaggi differenti, la nostra città.

Ultima modifica il Martedì, 28 Marzo 2017 11:02