Giu 12

“Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge” (Costituzione italiana, art. 10) Il 20 giugno 1951 venne approvata la Convenzione sui Rifugiati da parte dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Per ricordare l'evento, dal 2001 in questa data ricorre la Giornata Mondiale del Rifugiato.

Anche Trieste vuole ricordare questa importante data, ponendo l'attenzione sui diritti umani stabiliti dalle normative nazionali e internazionali, con una serie di iniziative pubbliche che mirano a sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche dell'asilo politico e creare un ulteriore ponte tra la comunità locale e i richiedenti asilo e rifugiati che vivono in città.

20 giugno, ore 19.00: Presentazione delle iniziative per la Giornata Mondiale del Rifugiato alla Stazione Rogers (Riva Grumula 14), con interventi di Gianfranco Schiavone (iCS), don Alessandro Amodeo (Caritas), assessore Gianni Torrenti (Regione Autonoma Friuli Venezia giulia), prefetto di Trieste Annapaola Porzio e assessore Carlo Grilli (Comune di Trieste).

Seguirà la presentazione del fotomosaico “MarePlurale” del fotografo Elio Germani. Videoinstallazione Gibigiana di Cecilia Donaggio Luzzatto-Fegiz. Sonorizzazione di Nazareno Bassi. In collaborazione con Cizerouno Associazione Culturale nell'ambito di “Varcare la frontiera #5 – Atlantidi”.Chiuderà l'evento, dalle ore 20, il concerto di Eusebio Martinelli Gipsy Orkestar.

21 giugno, ore 17.30: presentazione al Circolo della Stampa (Corso Italia 13) del video “Un fragile asilo” di Marco Coslovich che racconta, attraverso la testimonianza di Jacob Muhammad, il difficile percorso dei rifugiati lungo la rotta balcanica. Oltre all’autore del video, interverranno Gianfranco Schiavone (iCS) e Marianna Martellozzo (operatore dell’accoglienza).

22 giugno, ore 18.00: incontro “L’elogio del viaggiatore” con Aldo Becce e Gisele de Oliveira (Associazione Jonas onlus) a Casa “La Madre” Sprar Caritas Trieste (via Navali, 25). Fino ad esaurimento posti.

27 giugno, ore 19.00: presentazione del documentario “Un paese di Calabria”, in collaborazione con l’associazione Tina Modotti, all’osteria sociale Casa del popolo (via Ponziana 14).

1 luglio: dalle ore 17, al Parco di San Giovanni, laboratori rivolti a tutte le età, alle 18.30 inaugurazione della mostra “Chage” di Alan Amini (rifugiata curda). Dalle ore 20.30 concerti di Mista Tolu e Kento

La veste grafica è a cura dell'ufficio creatività e comunicazione della cooperativa La Collina. L'immagine è del fotografo Elio Germani.

 

Mag 22

Un nuovo nome ma il divertimento non cambia! Finisce la scuola e torna il Centro Estivo organizzato dalle cooperative sociali Reset e La Collina al Parco di San Giovanni, per bambini dai 5 ai 12 anni, da giugno a settembre, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16. L'Asino Blu, il "figlio" di Marco Cavallo che prosegue, di settimana in settimana, la strada dell'inclusione sociale. Ogni settimana un tema diverso!

Il calendario:

19/06-23/06 HEY MR DJ!
Indossa le cuffie, prendi in mano il mixer per produrre il tormentone dell'estate 2017

26/06-30/06 STILISTI IN FIORE
Crea e indossa l'abito perfetto tra una sfilata nel roseto più grande d'Europa

03/07-07/07 PETALI MUSICALI
Orientamento strumentale per piccoli musicisti

10/07-14/07 TAKAMAKO
La radio come vuoi tu! Sole, storie e inventiva per “costruire” la tua radio!

17/07-21/07 TECH-LAB
Alla scoperta dei segreti del coding per diventare il positive hacker del nuovo millennio

24/07-28/07 SENTIERI CURIOSI
Un itinerario multimediale per il parco di San Giovanni sperimentando la potenza dei QR code

31/07-04/08 PARKOUR MON AMOUR
Capriole, salti, giravolte e scatti per co-progettare il primo gioco da tavola sullo sport urbano a corpo libero

21/08-25/08 3D PRINTING
Inventa, progetta e stampa in 3 dimensioni l'oggetto dei tuoi sogni (in collaborazione con R3PLACE)

28/08-01/09 LUNAPARK SAN GIOVANNI
Collabora nell'ideazione e nella costruzione di un'installazione temporanea per trasformare il Parco di San Giovanni in un perfetto playground a misura e sogni di bambino!

04/09-08/09 I COLORI DELLE EMOZIONI
Un percorso di teatro di libera espressione ( a cura dell'APS Oltre Quella Sedia ONLUS)

 


Quota di iscrizione: 10,00 €
(non applicabile alle bambine e ai bambini iscritti alle attività extrascolastiche invernali di Primo In Inglese)

> Formula PART TIME
(dalle 8.00 alle 13.00, merenda inclusa) - 108,00 € (seconda/o figlia/o 80,00 €);

> Formula FULL TIME
(dalle 8.00 ale 16.00, merenda e pranzo inclusi) - 140,00 € (seconda/o figlia/o 115,00 €);

Risparmia acquistando 6 settimane: la 7a te la regaliamo noi!
Condizioni e tariffe agevolate per i soci lavoratori e i dipendenti delle cooperative Reset e La Collina

Sconto del 10% per i lavoratori degli Enti e delle imprese partner di Reset e di La Collina

 

Per informazioni:

tel: 040-8323201
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Mag 17

In occasione di Satierose, la settimana delle esposizioni e musica dedicata a Erik Satie al Teatro Miela, l'area creatività e comunicazione della cooperativa si occuperà di documentare gli eventi attraverso video interviste. Saranno coinvolti non solo gli artisti e i promotori del festival, ma anche il pubblico presente in sala. Documentare una manifestazione di questo tipo – dai molteplici spunti di interesse e fruizione – rappresenta una sfida: occorre catturare lo spirito della proposta, al contempo culturale e promozionale, e tradurlo/reinventarlo in una produzione artistica a sua volta.

L’edizione 2017 di Satierose vede le proposte musicali più svariate: dal clubbing/elettronico del talentuoso pianista Francesco Tristano, al jazz/blues del fenomeno emergente Grace kelly, alla classica elettronica in video delle Vexations di Adriano Castaldini, al concerto per pianoforte della Notte Boreale a cura di Letizia Michielon (Conservatorio di Musica Tartini Trieste) per finire con il grande e nerissimo live di Teho Teardo & Blixa Bargeld. Durante questa settimana saranno esposte due mostre: “Uno studio su Erik Satie” opere di Riccardo Toccacielo e “Come Chiunque ... altro “ di Lorena Matic.

Il programma dettagliato della rassegna è consultabile sul sito www.miela.it

Mag 15

E' giunto a conclusione Memoria Oltre, progetto ideato dalla cooperativa sociale La Collina, con il finanziamento della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con Reset Cooperativa Sociale, Associazione Culturale Fuoritesto, Associazione Culturale ManifeTSo 2020, Arci Servizio Civile Trieste e Istituto Regionale per la storia del Movimento di Liberazione (Trieste).

Oltre 150 studenti di 8 scuole della regione, dai 12 ai 18 anni, hanno ragionato sul tema della memoria storica legato alle vicende della Prima Guerra Mondiale. Un filo invisibile che ha disegnato una mappa di memoria restituita da Trieste a Udine, da Gorizia a Pordenone. I ragazzi, non semplici fruitori delle lezioni scolastiche, sono diventati “soggetti di memoria” capaci di restituire un evento temporalmente lontano alle nuove generazioni, come la Prima Guerra Mondiale, con un atto creativo oltre i confini, i pregiudizi, le semplificazioni.

Partendo dall’esplorazione dei segni stratificati, come i monumenti e le lapidi che la memoria della Prima Guerra Mondiale ha lasciato nel nostro territorio regionale, e dall'analisi e comprensione di diverse fonti storiche e artistiche, i ragazzi hanno ideato e costruito in scala 25 ipotesi di progetti monumentali raccolti per l'occasione nella mostra finale “Memoria Oltre – Costruire la comprensione”. Elaborati, prodotti multimediali, installazioni create come testimonianza, “Monumèntum” della Prima Guerra Mondiale e dei conflitti di oggi direttamente dai ragazzi protagonisti del progetto.

“Forme, materiali ed esperienze ci proiettano, cent’anni dopo il primo grande conflitto, verso la dimensione storica del nostro presente. 25 monumenti progettati e realizzati dai ragazzi e dalle ragazze di 8 scuole della Regione Friuli Venezia Giulia generano nuovi modi di ricordare, riflettere e narrare la storia. Perché oltre la memoria c’è il nostro futuro; l’orizzonte dell’umanità intera.” Luca Gabrielli coordinatore del progetto – Cooperativa sociale La Collina

Al progetto hanno partecipato gli studenti delle scuole: Scuola Secondaria di Primo Grado Ippolito Nevio di Pradamano (UD), Istituto Comprensivo L. Da Vinci - Scuola L. Da Vinci - Ronchi dei Legionari (GO),  Scuola Secondaria di Primo Grado Nazario Sauro di Muggia (TS), Scuola Secondaria di Primo Grado Muzio De Tommasini di Prosecco (TS), Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Caprin di Trieste, ISIS G. Carducci - D. Alighieri di Trieste, Edilmaster di Trieste.

Memoria Oltre: un ponte di dialogo tra passato, presente e futuro, vero elemento dell’architettura della memoria, snodo di una cittadinanza della pace in grado di connettere, superare, includere.


“Memoria Oltre – Costruire la comprensione”
Giovedì 1 giugno

doppio evento

Ore 10.00 – Teatrino Franca e Franco Basaglia – Parco di San Giovanni (Trieste)
Memoria Oltre – Costruire la comprensione – la mostra
Saranno presenti i ragazzi che hanno partecipato al progetto, i coordinatori dei laboratori, le autorità, e i partner. In questa occasione i progetti saranno visionabili in una installazione di 25 m lungo i padiglioni difronte al Teatrino.
Inoltre hanno confermato la loro presenza lo scrittore Pino Roveredo, il giornalista Pietro Spirito e la storica documentarista Sabrina Benussi (Ass. Culturale Fuoritesto).

Ore 18.30 – DoubleRoom – Via Canova 9 Trieste
Memoria Oltre – Attraversando la memoria – videoinstallazione
Videoinstallazione Memoria Oltre: un ponte di dialogo tra passato, presente e futuro, vero elemento dell’architettura della memoria, snodo di una cittadinanza della pace in grado di connettere, superare, includere.
Il making of, le produzioni finali, le sensazioni, i punti di vista dei ragazzi e la narrazione di Memoria Oltre in una videoinstallazione per cogliere meglio il confronto generazionale tra Prima Guerra Mondiale e conflitti di oggi.

Apr 15

E' stata curata dalla cooperativa La Collina la grafica per la promozione della mostra  E.F.C.A. ESTACION FLOTANTE DE CONTEMPLACION ACTIVA organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia e GRUPPO78, nell’ambito del progetto PRACC-Progetto Arte Contemporanea Carà.
La personale di Francisco Fernandez Taka, a cura di Maria Campitelli-Gruppo78 con la collaborazione di Guillermo Giampietro inaugura mercoledì 19 aprile alle ore 18.30 presso il Museo d'Arte Moderna "Ugo Carà". 

Pagina 1 di 16