Nov 20

Dopo il grandissimo successo riscosso l’11 novembre scorso per la Feste di San Martino in Città, gli amici dell’Osteria Sociale Casa del Popolo hanno pensato bene, vista la grande richiesta, di organizzare nuove feste l’ultima domenica di ogni mese. Si comincia domenica 26 ottobre con una giornata dedicata al “vintage”, termine ormai di uso comune per indicare qualcosa di storico, di comune memoria. Vintage deriva infatti dal francese antico vendenge (dalla parola latina vindimia, cioè vendemmia), che a sua volta indica i vini d'annata di pregio e non solo. È infatti con l'attributo vintage si indicano oggetti vecchi almeno di 20 anni e diventati nel tempo di culto perché prodotti con materiali di alta qualità (come appunto i vini pregiati) o perché hanno segnato a tal punto il costume e la cultura da essere ancora considerati, dopo decenni, preziosi e inimitabili. Possono essere vintage abiti, accessori, bijoux, mobili, dischi, chitarre, computer, videogiochi; ma anche biciclette, automobili (Fiat 500, Renault 4), motociclette (Vespa, Lambretta) generalmente prodotti tra il 1920 e il 1980.

Nel giardinetto dell’Osteria Sociale Casa del Popolo nascerà un vero e proprio mercatino delle idee dove saranno esposti vestiti anni ’70, scarpe, dischi in vinile, gioielli e tanto, tanto altro ancora. Grazie alla collaborazione con Stefano Misigoi del negozio di Via Crispi “Ara Qua” e con i “Gioielli Koized” ritorneremo indietro nel tempo alla ricerca di oggetti che stuzzicheranno la fantasia e la memoria di tutti da poter avere o riavere a casa. In caso di pioggia la fiera sarà allestita al primo piano della Casa del Popolo sede dell’Associazione Tina Modotti.

Domenica 26 novembre sarà anche una grande festa di musica. Dj set tutto il giorno. Dalle 11.00 del mattino fino alle 18.00 Robota Robota con la sua Etno eletronik balkan beat arab dub and cumbia. Ricercate sonorità etniche che vi faranno viaggiare nel tempo e nello spazio dai piccanti ritmi della cumbia ai forti sapori dei fiati balkanici passando per le speziate melodie arabe.
Dalle 18.00 alle 23.00 ci si scatena con il rock and roll per tutti i gusti di Barbara Loden.

Come di consuetudine, farà da padrona di casa l’enogastronomia con le “leccornie” ed i “nettari” di Gabi Wine, Denis Montanar, Jelen Pivo ed i salumi del territorio Kras (Slovenia) con tantissimi prodotti del territorio.

Si potrà anche acquistare il pane fatto in casa dall’Osteria Sociale Casa del Popolo a 4 euro al chilo. Pane bianco (farina antica macinata a pietra, lievito madre, sale di Pirano, olio Mate) e Pane scuro antico (farine antiche germe di grano, lievito madre di segale, sale di Pirano, olio Mate).

Questo il Menù “Domenica Vintage” che si potrà gustare tutto il giorno all’Osteria Sociale Casa del Popolo:

Tagliere salame del Carso con sottaceti 7 €

Tagliere formaggi da noi selezionati con jam di mango 8 €

Frittatina crema di zucchine e Tabor 7 €

Frittatina funghi tartufati 7 €

Acciughe siciliane marinate al Guaramac (finocchio selvatico) 6 pezzi 5 €

Testina di maiale bollita con senape e Kren 7.50 €

Spalletta arrosta carsolina in crosta di pane senape Kren fresco dell’azienda agricola Bajta 8 €

Capelonghe alla scottadeo 8 €

Spaghettone al Nero si seppia con ragouttino di San Pietro 9 €

Gnocchi fatti da noi con il gulasch di Ganasse 8 €

Tagliatelle fresche alla crema di zucchine e Tabor del Carso 7 €

Gnocchi di zucca con Burro di montagna e ricotta affumicata carnica 8 €

Frico carnico con polenta di montagna 8 €

Zottoli fritti con asparagi pastellati e salsetta allo yogurt e rafano 10 €

Costine si maiale marinate alle erbe del Carso e Vitovska con deliziose patate in tecia (piatto unico) 10 €

Polpette della nonna in sugo rosso con polenta croccante 8 €

Crodeghini con capuzi 7 €

Bocconcini di melanzane con salsetta tzackiki 5 €

baccala in bianco alla triestina con polenta croccante 10 €

Bruschettona del Compagno Capitano (pane, olio Mate, stracciatella, rucola condita pesce spada alicante pepe rosa) 7 €

Radicio e ovo duro 4.50 €

Palacinke Marmellata/Nutella 4 €

ricottina del Carso con riduzione ai frutti di bosco 4 €

Strucolo de pomi in strazza 4 €

Cestino di pane da noi prodotto bianco (farina antica macinata a pietra lievito madre sale di pirano olio Mate) Scuro antico (farine antiche germe di grano, lievito madre di segale, sale di pirano, olio Mate) 2 €

L’evento è organizzato dalla Cooperativa Sociale La Collina di Trieste. Informazioni e prenotazioni allo 040774382 oppure 3896584243

Nov 20

A Il Posto delle Fragole, sabato 25 novembre  non perdete una serata completamente dedicata all'Hardcore Underground. Dalle 21 esposizione grafiche “Hardcore Underground Trieste” e a seguire, intorno alle 21.30, MUCOPUS TORINO, RAGE CAGE e HITTIN RANDOM in concerto + dj set. Ingresso libero.

Generalmente i componenti della scena italiana si caratterizzavano per l'appartenenza alle fasce più povere e disagiate della popolazione. L'evoluzione del punk italiano: L'hardcore punk, ha conosciuto il suo periodo di massimo splendore tra la fine degli anni ottanta e la fine degli anni novanta. Le maggiori influenze a livello di stile e di pensiero sono giunte dagli Stati Uniti.

Lo rivivremo sabato 25 novembre al Posto delle Fragole di Trieste nel Parco di San Giovanni. Si parte alle 21.00 con l’esposizione di grafiche “Hardcore Underground Trieste” che descrivono una gioventù insoddisfatta nel corpo e nell'animo che, dietro la maschera di una esasperata spregiudicatezza, nasconde l'angoscia e l'insicurezza di un'adolescenza vissuta senza affetto e senza guida.

Dalle 21.30 fino alla mezzanotte suoneranno i MUCOPUS TORINO, RAGE CAGE e HITTIN RANDOM + dj set.

MUCOPUS TORINO - El Paso occupato ha sempre avuto questa centralità per la scena hardcore. A Torino tuttora ci sono gruppi hardcore/punk riconosciuti a livello nazionale ed internazionale.

RAGE CAGE - Hardcore Old School di chiara ispirazione nuovayorkese, progetto nato da 4 amici, di diverse città italiane nel 2014, con due ep all'attivo, per la prima volta a Trieste.

HITTIN RANDOM - Venezia Hardcore è una crew basata sull'interazione generale dei gruppi indipendenti del veneziano: I sentimenti alla base di tutto ciò sono la cooperazione e la diffusione musicale alternativa.
Darsi una mano a vicenda, conoscersi, collaborare.

DJ SET - punk & heavy metal

Hardcore underground è un evento organizzato grazie alla collaborazione della Cooperativa Sociale La Collina. L'appuntamento è ad ingresso "up to you" e si svolge al Posto delle Fragole.

Inizio concerti ore 21:30

Nov 17

Vista la grande affluenza nei primi giorni di apertura di Leros il mio viaggio, la mostra sarà aperta anche sabato 18 novembre con orario dalle 10 alle 14.  Iil percorso espone oltre 60 fotografie divise in 4 sezioni; la testimonianza di un viaggio iniziato nel 1989 e non ancora concluso!


LEROS IERI - reportage realizzato nel 1989 all’interno del manicomio dell’isola greca del Dodecaneso. (1989)
LEROS OGGI - per dare un nome e una dignità che in passato non c’erano. (2011)
LA VERGOGNA DELL’ABBANDONO - le strutture e il senso di vergogna di un passato ancora presente. (2011)
L’ISOLA DEI PROFUGHI – (2016)

Dopo il 18 novembre, la mostra sarà aperta su prenotazione:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell. 349 8722305

Nov 15

Non perdete venerdì 17 novembre dalle 14.30 il collegamento facebook dalla pagina di Radio Fragola del working group Latin American without asylums, uno degli appuntamenti del convegno "The right (and opportunity) to have a (whole) life".

Il programma:

Latin America without asylums (working group)

Spazio Ugo Guarino, via Bottacin, nr.4

(language: ita/esp/por)

Chair: Giovanna Del Giudice

Latin America without asylums: rights, dignity, and community: 26 years after the Caracas Declaration: Brazil, Argentina, Peru, etc (Rossana Seabra Sade, Fernanda Nicacio, Patricia Pauluc, Celeste Romero, Alberto Vazquez, Mario Colucci, Michela Vogrig, Elisabetta Pascolo, ….)

Nov 13

Secondo appuntamento mensile con la stagione 2017/2018 di Fè Ste Feste Festival: sabato 18 novembre alle ore 21.00 inaugurazione della personale della pittrice Nives Marković e, a seguire il concerto degli ENDJORO quartet. SwingUnzaFolk Acustic

Nives Marković

I disegni di Nives Marković sono una particolarità tra le creazioni artistiche delle illustratrici slovene. Nell'impostazione e nello stile non assomigliano ad alcuna opera fin ora pubblicata. Nascono come riflesso della nuova estetica della generazione di giovani artisti che prendono spunto dall' art brut, dalle tecniche grafiche classiche e dalle improvvisazioni di disegno. Vari intrecci, che si stratificano in figure e sfondi di forme atipiche, sono collegati in un insieme organico, costruito da superfici, contrasti in bianco e nero e vaghi inserti di colore. Le immagini delle figure fanno allo stesso tempo parte dello sfondo. Le stesse sono formate da ripetuti motivi di occhi, zigomi, bocche; le regole convenzionali della rappresentazione del mondo vengono completamente rovesciate. I lavori di Nives Marković sono in continua fase di scoperta di nuove espressioni – mai noiosa o prevedibile, allo stesso tempo molto estetica e compiuta.


ENDJORO quartet
SwingUnzaFolk Acustic

Progetto nato un paio di anni fa a Trieste nell'ambito della musica di strada. La formazione attuale è un quartetto che propone, con strumenti rigorosamente acustici , un piccolo viaggio musicale toccando diverse lingue e culture.
Un semplice SwingUnzaFolkAcustic ,come piace definirlo ai musicisti stessi.

Endjoro Quartet è:

Giovanna Pivotti - voce, melodica
Romano Bandera - chitarra
Giovanna Rados . violino, voce
Fabio Bandera – contrabbasso


Fè Ste Feste Festival è un evento ideato e organizzato dalla cooperativa sociale La Collina. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito e si svolgono al Posto delle Fragole.

Pagina 1 di 154