LaCollina

I soci de La Collina Società Cooperativa Sociale ONLUS sono convocati in assemblea ordinaria il giorno 20 dicembre 2013 alle ore 17.30 presso il padiglione M in via De Pastrovich, 1 – Parco di san Giovanni, Trieste.
Nel corso dell'assemblea si terrà la relazione del Presidente e l'elezione del settimo membro del Consiglio di Amministrazione.
Si raccomanda la partecipazione dei Soci e/o dei loro delegati.
A seguire soci, dipendenti e borsisti della cooperativa sono invitati a partecipare al buffet che si terrà presso il Bar ristorante Il Posto delle Fragole (dalle 19.30 circa).

La Collina ha firmato una convenzione con la Società di mutuo soccorso Cesare Pozzo per avere un fondo integrativo dedicato all'assistenza sanitaria (come previsto dal CCNL cooperative sociali a decorrere dal 1 maggio 2013).
L'accordo prevede il rimborso di una quota delle spese sanitarie sostenute dai lavoratori beneficiari, che sono i soci e i dipendenti a tempo indeterminato. La cooperativa si impegna a versare un contributo di 5 Euro al mese per persona (60 Euro annui) per garantire la forma di assistenza base.
Rientrano in questa particolare modalità di finanziamento alcuni esami di alta diagnostica strumentale  e alta specializzazione, alcune visite specialistiche, ticket sanitari per accertamenti diagnostici e pronto soccorso, esami di prevenzione e alcune cure odontoiatriche (ablazione tartaro e controllo).
A seconda della tipologia di prestazione sanitaria effettuata ci sono diverse formule di rimborso. Di norma il sostegno economico erogato copre 80 % del costo della visita, fatta eccezione per gli esami in strutture convenzionate dove il rimborso è totale con una quota fissa di 30 Euro a carico della persona.
La richiesta di sussidio o di appuntamento nelle strutture convenzionate deve essere effettuata dai soci alla Cesare Pozzo compatibilmente con il regolamento e a seconda della tipologia di esame richiesto.
Per maggiori e più precise informazioni potete scaricare qui la sotto brochure o contattare gli sportelli solidali dei quali forniamo qui la lista.
Vi invitiamo inoltre a visitare il sito della Cesare Pozzo all'indirizzo web mutuacesarepozzo.org

Banca Etica - il primo istituto di credito interamente dedicato alla finanza etica - celebra i quindici anni dalla sua nascita. Le associazioni triestine "coinvolte" festeggeranno l'evento con una serata al Teatro Stabile Sloveno il prossimo 7 marzo (dalle 18 alle 19.30 nella la Sala del Ridotto di via Petronio 4).
Il Posto delle Fragole sarà protagonista della serata celebrativa con la propria esperienza diretta: porterà infatti la testimonianza del consolidato rapporto con la banca assieme ad altre nove realtà locali.
Nata l'8 marzo 1999, a Padova, su impulso di migliaia di singoli cittadini e di tante organizzazioni del Terzo Settore, Banca Etica conta oggi 17 filiali e 25 banchieri ambulanti in tutta Italia. Ha un capitale sociale di oltre 46 milioni €, una raccolta di risparmio di 883 milioni € e può vantare, in 15 anni di attività, oltre 7000 finanziamenti a imprese sociali. Nel Friuli Venezia Giulia il primo promotore finanziario di Banca Etica ha iniziato ad operare nel 2003, nella storica sede di via Donizetti. Dal 2008 se ne è affiancato un altro, per le province di Udine e Pordenone. Sulla base di queste esperienze, il 15 gennaio 2012 è stata aperta in regione una vera e propria filiale di Banca etica, che ha sede in via Coroneo, a Trieste.
Come spiega il direttore della filiale FVG, Enrico Trevisiol, a Trieste i primi 15 anni di storia della banca verranno raccontati attraverso la testimonianza diretta di soci e di realtà associative operanti sul territorio. «Usando diverse forme di comunicazione, le realtà del Terzo settore spiegheranno in concreto come hanno deciso di utilizzare e valorizzare gli affidamenti concessi da Banca Etica, e dove sono finiti i soldi di tanti risparmiatori e di tanti soci».
Assieme a Il Posto delle Fragole parteciperanno anche: ACTIS, ACLI, Consorzio Ausonia, Bottega del mondo Benkadì (Staranzano, GO), Centro antiviolenza GOAP, associazione Kallipolis, Oltre quella sedia, Curiosi di natura e Associazione donne camerunensi.
«Sarà una carrellata di storie ed esperienze, proposte con letture sceniche, brevi racconti, performance teatrali, video e musica, che permetteranno ad ogni associazione coinvolta di testimoniare dal vivo dove sono finiti i nostri soldi», commenta il coordinatore dei soci di Trieste e Gorizia Paolo Giurco. Aria di festa, dunque, ma con lo sguardo all'Italia che cambia e che scopre, in un contesto economico sempre più difficile, i valori della finanza etica e dell'uso responsabile del denaro.

Da oltre 25 anni la Cooperativa Sociale La Collina è presente nel mercato del terziario avanzato con la progettazione, l'offerta e l'erogazione di servizi per conto di enti pubblici e privati.

Pagina 291 di 294