Mar 30

In occasione del concerto di Matteo Trevisan insieme a Marco Dal Lago, Radio Fragola approfondisce le tematiche del disco “Stasera non esco”, che sarà presentatop venerdì 7 aprile alle 20.30 all'Osteria Sociale Casa del Popolo di Ponziana.

Potete leggere un breve estratto dell'intervista a Matteo Trevisan, ascoltabile integralmente nel podcast su www.radiofragola.com


Presenterai il tuo ultimo lavoro “ Stasera non esco”, publicato alcuni mesi fa.
Il disco è uscito ad ottobre del 2016. Si tratta di 9 pezzi che raccontano la mia vita, su amori che finsicono e ripartono, sul lavoro.

Qual'è stato il tuo percorso musicale?
Nonostante arrivi dal punk rock, “Stasera non esco” è un disco è folk, di musica leggera. Nel disco c'è un'unica cover: Olympia WA dei Rancid. Un omaggio ai Rancid riviistat in chiave fingerpicking.

Sarai a Trieste con Michele Dal Lago.
Lui è un amico, ma anche un mio grande fan. Abbiamo trovato questa formula nella quale io faccio i miei pezzi e lui suona il country e la musica popolare. Facciamo un pezzo a testa.

 

 

Mar 23

Un’incursione nella canzone d’autore italiana che affonda le sue radici nella musica di Bob Dylan, Nick Cave e soprattutto Tom Waits, passando attraverso riferimenti come Joe Strummer, Tim Armstrong e i Rancid.
È anche questo il primo disco solista di Trevisan, musicista bergamasco, vent'anni passati sui palchi d'Italia tra punk, alt-rock e folk, che nel 2011 decide di mettersi in gioco da solo, in italiano, cantando dei singoli tasselli che compongono una giornata e che, in fondo, non sono nulla di speciale ma sono la nostra vita.
La stessa vita che emerge nel suo disco d’esordio ”Questa Sera Non Esco”, profondo ma ironico, capace di prendere con leggerezza le cose che fanno male, senza perdere l’anima romantica ma senza essere sdolcinato, che tutto parte dal punk-rock e al rock ritorna.
Una serata di musica preziosa, sorretta dal “fingerpicking esistenziale di Trevisan” accompagnato per l’occasione triestina dalla chitarra di Michele Dal Lago, già ospite del Lunatico Festival 2016 con lo spettacolo in musica sulla deindustrializzazione americana «Back to the Depression».

È possibile cenare su prenotazione chiamando il numero 040.774382

Gen 25

E' online da oggi nella sezione podcast «B» come Basaglia  l'audio-documentario realizzato dal Laboratorio di produzione podcast di Radio Fragola Gorizia

Nato per volontà del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Sanitaria 2 (Bassa Friulana e Isontino) con la collaborazione di Cooperativa La Collina e Radio Fragola di Trieste, il laboratorio coinvolge dall’estate 2016 utenti, operatori e volontari dell’ambito psichiatrico goriziano in alcuni spazi dell’ex Ospedale Psichiatrico di Gorizia, quello che oggi è conosciuto come “Parco Basaglia”.

Il primo prodotto del Laboratorio è un audio-documentario dal titolo evocativo: «B come Basaglia – Il recupero dell’archivio dell’ex Ospedale Psichiatrico di Gorizia». Un viaggio in tre puntate che, raccontando l’esperienza di un altro progetto attivo da poco più di un anno nel Parco Basaglia, di fatto diventa anche un modo per recuperare la memoria di un luogo attraversato da sofferenza e isolamento ma anche da slanci di cambiamento e di iniziative collettive per il benessere della comunità nel suo complesso.

Buon ascolto!

Gen 10

Torna La Notte dei Classici al Liceo Petrarca di Trieste! Venerdì 13 gennaio dalle ore 18:00 tra letture, conferenze, musica e teatro, la scuola prende vita in un'atmosfera insolita, in un contesto del tutto anormale: di notte.

Interverranno relatori esterni, studenti, cantanti e anche attori. Radio Fragola seguirà l'evento con una diretta dalla scuola dalle 18.30 alle 21.00.

La Notte dei Classici, nata da un’idea del prof. Rocco Schembra dei Licei Gulli e Pennisi di Acireale, si propone di realizzare letture, conferenze, rappresentazioni teatrali e musicali con lo scopo di valorizzare la cultura classica, tradizionale ed europea, in un momento storico in cui si discute a proposito dell’utilità dei saperi umanistici. Il tema di quest'anno è quello della saggezza.

Nov 25

Assegnate a Radio Fragola le Coraya-Labeyrie Cuffie d’Argento Social Radio 2016. Simbolo di una rivoluzione iniziata proprio da Trieste, luogo da dove trasmette, l’emittente è diventata punto di riferimento per tante realtà attive sul territorio nel campo della responsabilità sociale.

Radio Fragola è nata a Trieste nei primi Anni Ottanta dopo l’entrata in vigore della Legge Basaglia che ha determinato la chiusura dei manicomi in Italia. Ufficialmente dal 1984 trasmette dal Padiglione Emme dell’ex Ospedale psichiatrico di San Giovanni chiamato ora Parco di San Giovanni. Oggi comprende un palinsesto giornalistico oltre che musicale, ma ampio è lo spazio fornito a cittadini, associazioni, movimenti, enti di volontariato, organizzazioni di lavoratori e istituzioni con particolare riguardo all’argomento salute mentale. Radio Fragola fa parte della Cooperativa Sociale La Collina onlus e nel 2015 ha fondato con altre radio Larghe Vedute, il primo network delle radio della salute mentale in Italia.

“Due anni fa a Trieste – commenta Fabio Carini, ideatore di Cuffie d’Oro insieme a Charlie Gnocchi – avevamo istituito per la prima volta le Cuffie Social Radio premiando l’eccellente ed entusiasta progetto di Radio Incredibile, l’emittente marchigiana che, da quel momento, ha ulteriormente aumentato gli sforzi per sostenere le realtà aggregative del territorio. Stavolta Cuffie d’Oro, il premio nato e cresciuto a Trieste, riconosce ad una radio molto speciale di questa città un ruolo di primo piano a livello nazionale, augurandole di portare avanti il proprio lavoro con entusiasmo e convinzione”.

“Siamo una radio comunitaria fra le più longeve in Italia, la prima nata fra le radio delle mente – spiega Lucia Vazzoler, direttore organizzativo -. Lotta allo stigma, inclusione ed aggregazione sociale sono i tre obiettivi fondamentali che da sempre guidano le scelte del palinsesto”. “Ogni azione, davanti o dietro al microfono, genera un vortice d’idee, di curiosità, di rinnovamento – aggiunge Francesco Candura, responsabile tecnico – per questo a Radio Fragola trovano spazio persone di età e provenienze sociali diverse, uomini e donne che raccontano la città in cui vivono. Fra loro c’è anche chi è stato derubato della propria individualità da malattie silenti, inaspettate e violente come il disagio psichico, e a cui, attraverso la partecipazione alle attività della radio, viene restituita dignità e senso di appartenenza ad una comunità”.

Le Cuffie d’Argento, insieme alle Cuffie d’Oro Coraya-Labeyrie già annunciate nei giorni scorsi, saranno consegnate sul palco della premiazione-show in programma sabato 3 dicembre (ore 20.45) alla Sala Tripcovich di Trieste (ingresso gratuito fino ad esaurimento posti), nell’evento condotto da Rossella Brescia, Charlie Gnocchi e Andro Merku e organizzato da 42K Srl in collaborazione con l’associazione culturale Centro Studi Startup Trieste e con il sostegno del Comune di Trieste e della Regione Friuli Venezia Giulia. Main sponsor è Coraya-Labeyrie.

Pagina 8 di 16