Dic 02

Torna anche questo Natale la grande mostra "C'era una volta a Muggia..." dedicata all'illustrazione per l'infanzia organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia in collaborazione con la Fondazione Štepán Zavrel del Comune di Sàrmede.

Si parte dalla centralissima Sala Negrisin con "Dal bianco e nero al colore", esposizione con 4 illustratori internazionali che vanno dal bianco e nero con la rigorosa linea dei dispettosi gatti di Pablo Amargo e delle metafisiche coppie di Moonassi, fino al colore esplosivo dei poetici libri-oggetto di Jungho Lee e delle buffe creature di Hajar Salimi, per arrivare al Museo Carà con gli scatenati animali di "Zooillogico" degli illustratori Bauer Spitzer, Cruschiform, Ugo Fontana, Teresa Sdralevich, Noemi Vola e William Wondriska.
Sempre al Museo Carà è allestito il significativo "Omaggio a Józef Wilkon", con illustrazioni e sculture del maestro polacco, ospite d’onore de Le immagini della fantasia 36. Le avventure mirabolanti di Don Chisciotte e Sancio Panza e il viaggio di iniziazione alla scoperta del mondo di Mowgli nel Libro della Giungla, e la storia d’amore del leopardo Bruno e della pantera nera Lisa: c’è tutto questo e altro ancora nell’universo di Wilkon, una tra le figure più importanti a livello mondiale dell’illustrazione contemporanea. Nato nel 1930 nel piccolo villaggio di Bogucice, in Polonia, dopo aver completato gli studi all’Accademia di Belle Arti e all’Università Jagellonica di Cracovia, focalizza il suo sforzo creativo sull’illustrazione, con una versatilità che lo spinge poi a esplorare stili diversi come inchiostro e acquerello, affresco e scultura. Autore di oltre duecento libri tradotti in tutto il mondo, la sua poliedricità lo ha portato a illustrare riviste ed edizioni di classici della letteratura, tra cui il Canzoniere di Petrarca o i Canti orfici di Rainer Maria Rilke.

L'immagine coordinata della mostra e servizi di assistenza al pubblico sono a cura della cooperativa La Collina. Inoltre nel corso della mostra, al Museo Carà si terrà l'attività didattica "IL GIOCO DELLA SCULTURA", un laboratorio sulla scultura con materiali di riciclo, scatoloni in cartone polionda, a cura di Luca Gabrielli, atelierista de La Collina, rivolto alle scuole (fascia 6-11 anni).

 

 

Inaugurazione venerdì 6 dicembre alle:
ore 18 alla Sala Comunale d'Arte "Giuseppe Negrisin", piazza Marconi 1
ore 18.30 al Museo d’Arte Moderna "Ugo Carà", via Roma 9

MUGGIA
dal 6 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020
C'ERA UNA VOLTA A MUGGIA...

Museo d'Arte Moderna UGO CARÀ - via Roma, 9
OMAGGIO A JÓZEF WILKON
illustrazioni e sculture del maestro polacco Józef Wilkon,
ospite d’onore de Le immagini della fantasia 36
Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes
Il libro della giungla di Rudyard Kipling
Leopantera di Piótr Wilkon
+
ZOOILLOGICO
Bauer Spitzer (Germania), Cruschiform (Francia), Ugo Fontana (Italia), Teresa Sdralevich (Italia), Noemi Vola (Italia), William Wondriska (Stati Uniti)

Sala Comunale d'Arte GIUSEPPE NEGRISIN - piazza Marconi, 1
DAL BIANCO E NERO AL COLORE
Pablo Amargo (Spagna), Jungho Lee (Corea del Sud), Moonassi (Corea del Sud), Hajar Salimi (Iran)

orari martedì e mercoledì 10-12
giovedì e venerdì 17-19
sabato 10-12 e 17-19
domenica e festivi 10-12

info www.benvenutiamuggia.eu

Nov 06

Biblio in Ludo è una nuova iniziativa per i ragazzi di Muggia! Quattro pomeriggi ( 14 22 29 novembre e 5 dicembre dalle 16.30 alle 18.30) per passare del tempo in Biblioteca Comunale di Muggia a.... dedicarlo ai videogames! Esplorerete la storia del divertimento elettronico assaggiando un menù video-ludico davvero interessante, dalla storia dei videogiochi al gamepaly di oggi! Un laboratorio gratuito e dai posti limitati! Iscrizione obbligatoria, per prenotare di deve ritirare di persona il modulo in ricreatorio Penso (Piazza della Repubblica, 8). L'iscrizione comprende TUTTE le 4 date (è un percorso di 4 appuntamenti sequenziali). "Biblio in Ludo" è una iniziativa del Progetto Giovani, del Comune di Muggia in collaborazione con la cooperativa sociale La Collina.  

Ott 23

Ritorna il progetto scolastico “+ Sport a Scuola”, organizzato dalla Fondazione Pietro Pittini in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Motorie e Scienze dello Sport, dove l’area didattica della cooperativa sociale La Collina si occupa dei laboratori di comunicazione. Nel corso dei percorsi svilluppati, gli studenti coinvolti potranno affrontare temi quali autorità e autorevolezza, differenza tra parlare e comunicare, bullismo e cyberbullismo, attraverso media diversi, in modo da contribuire all’esplorazione delle proprie life skills.

“+ Sport a Scuola” si rivolge ad alcuni istituti scolastici della regione FVG per promuovere l’attività ludico motoria dei ragazzi non soltanto per il loro sviluppo fisico ma anche, e soprattutto, come aiuto sul lato comportamentale. La proposta 2019-20120 vede coinvolte nove Scuole Secondarie di Primo Livello e ha come obiettivo quello di avvicinare i giovani allo sport e ai valori sani che può trasmettere.

Set 30

Quest’anno la manifestazione S/paesati- eventi sul tema delle migrazioni compie vent’anni. Un traguardo importante che sta a significare come i temi dello spaesamento, dei fenomeni migratori, della globalizzazione, dei cambiamenti della società siano argomenti che appassionano i cittadini e le cittadine di Trieste e della regione Friuli Venezia Giulia. Tuttavia l'organizzazione, essendo proiettata verso il futuro e pensando alle prossime trasformazioni, non ha voluto essere in alcun modo celebrativa, ma ha continuato il  proprio percorso alla scoperta dei mondi e delle dimensioni creative connesse con le migrazioni, consapevole dell’urgenza e dell’importanza di affrontare con serietà e rispetto la complessità della realtà odierna.

Apre la manifestazione il 1° ottobre il performing reportage Tre Manoscritti della fotografa polacca Monika Bulaj che condurrà attraverso i mondi sulla via della seta, in cui le culture e le religioni si mescolano e si confondono. Con questo spettacolo in cui si combinano la parola e l’immagine, viene ribadita l’attenzione per la fotografia, che è stata una costante di S/paesati sia nella scelta dell’ immagine annuale del festival, sia per le mostre che si sono susseguite nelle varie edizioni.

Per tutte le informazioni è possibile visitare il sito www.spaesati.org di cui la Cooperativa Sociale La Collina cura gli aggiornamenti. Sempre l'ufficio comunicazione della cooperativa si occupa della gestione delle newsletter, ovvero della creazione, impostazione del design grafico ed invio, con il conseguente tracciamento ed analisi dei risultati. Chi desidera ricevere aggiornamenti sul festival tramite la newsletter può iscriversi alla mailing-list di S/paesati dall'apposito form presente sul sito.

Lug 16

Nel mese di novembre 2018, a seguito della collaborazione tra La Collina Cooperativa Sociale, La Contea e l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n.2 Alto Isontino è stato avviato un progetto che prevede la formazione in aula e la realizzazione di un orto collettivo da parte di un gruppo eterogeneo che avrà modo di produrre e condividere non solo i prodotti dell’orto, ma anche i frutti degli scambi interpersonali.

Il 12 febbraio sono iniziati gli incontri in aula con l’Associazione GRASS, che ha insegnato al gruppo cosa è un orto sociale, cosa significa fare agricoltura biologica, le tipologie di suolo esistenti, le varietà coltivabili, la stagionalità, i parassiti e tanto altro.

Sabato 18 maggio sono stati inaugurati gli orti civici di via Grabizio, organizzata dall’Associazione GRASS, che ha consentito l’avviamento ufficiale dell’orto collettivo, che prevede la produzione di peperoni, cetrioli, zucchine, insalata, pomodori e patate.

Il 16 e il 23 luglio dalle 17.30 verranno proposte due serate presso il Magazìn della Cooperativa Arcobaleno, in via del San Michele 42 per proseguire il percorso in cucina con l’aiuto della Chef Mobile e imparare a trasformare i prodotti dell’orto.

In attesa della conclusione del percorso in cucina con altri due incontri a settembre, verranno proposte diverse visite presso fattorie didattiche del territorio, con l’obiettivo di creare occasioni di apprendimento, scambio e socialità.

Pagina 1 di 23