Dic 13

È stata progettata e realizzata dalla Cooperativa La Collina l'immagine coordinata della mostra "Il mondo di Nicoletta Costa" che inaugura a Muggia mercoledì 14 dicembre alle ore 18.
La mostra è un'ampia retrospettiva organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia presso il Museo d’Arte Moderna "Ugo Carà" e la Sala Comunale d'Arte "Giuseppe Negrisin", sull'illustratrice per l'infanzia triestina con un percorso che abbraccia gli esordi degli anni '70 fino al grande successo di pubblico del personaggio Giulio Coniglio, da poche settimane divenuto anche un cartone animato in onda su Sky.
Durante il periodo della mostra, e precisamente fino al 29 gennaio 2017, sono in programma diversi eventi collaterali, venerdì 16 dicembre alle 17 al Teatro Verdi va in scena "Una giornata con Giulio Coniglio", spettacolo del rinomato Teatro dell'Archivolto di Genova pensato per bambini dai 3 agli 8 anni, e nel mese di gennaio si svolgeranno diverse visite guidate e laboratori con l'autrice per i più piccoli.

Nicoletta Costa è nata a Trieste nel 1953, dove vive e lavora. Ha illustrato il suo primo libro a 10 anni. Laureata in Architettura nel 1978, lavora per qualche anno nello studio del padre architetto, prima di dedicarsi interamente alla sua vera passione, scrivere e illustrare libri per bambini. I personaggi da lei creati, caratterizzati da un tratto grafico essenziale e facilmente riconoscibile, vivono ogni giorno piccole “grandi” avventure, che aiutano i bambini ad avere fiducia in loro stessi. I suoi libri vengono pubblicati dalle principali case editrici italiane e da diversi editori stranieri. La Nuvola Olga, Giulio Coniglio e la Strega Teodora solo alcuni dei suoi personaggi più noti. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti ricordiamo il Premio Andersen (nel 1989, 1994, 2010) e il Premio Grinzane Junior nel 2002.

La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile sino a domenica 29 gennaio 2017 con il seguente orario: da martedì a venerdì dalle 17 alle 19, sabato dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, domenica e festivi dalle 10 alle 12.

locandina Il mondo di Nicoletta Costa a Muggia
Invito Il mondo di Nicoletta Costa a Muggia

 

info Comune di Muggia - Assessorato alla Cultura
040 3360340 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.benvenutiamuggia.eu

Dic 13

Venerdì 16 dicembre - alle ore 17.30 presso la Biblioteca Comunale di Santa Maria La Longa
in Via Giuseppe Ellero sarà presentato il progetto "Ogni cosa è illuminata – un itinerario multimediale sull'opera di Giuseppe Ungaretti" realizzato dalle bambine e dai bambini della classe V°A della Scuola Primaria di Santa Maria La Longa (UD). Sei poesie “illuminano” la quotidianità del piccolo comune friulano aggiungendo una “dimensione narrativa” a strade, oggetti, negozi, parchi e piazze.
La forma breve, cifra stilistica inconfondibile della poetica ungarettiana, trascende spazio e tempo e aderisce con straordinaria modernità ai media contemporanei. Ed ecco che grazie a un Quick Response Code (QR Code) riusciamo a "liberare" la poesia dai suoi soliti spazi di fruizione e portarla ovunque e a chiunque. Fuori dalle aule e dai libri, nei luoghi della quotidianità e dell'interazione sociale.

L'iniziativa, progettata nell'ambito dei servizi bibliotecari offerti dalla cooperativa sociale La Collina, si è strutturata in due fasi:

-Laboratorio grafico
Dopo una prima fase di scelta, analisi, approfondimento e comprensione dei testi, sono state interpretate e rappresentate graficamente sei poesie: Mattina, Soldati, Sereno, Natale, Casa mia e Per i martiri della Resistenza;

-Laboratorio di drammatizzazione
Le poesie scelte sono state lette dalla classe e registrate. Successivamente il materiale è stato convertito ed archiviato on-line (http://ognicosaeilluminatablog.wordpress.com);


Le immagini realizzare sono state stampate su sei formelle in Forex per esterni. A ciascuna formella è stato attribuito un QR code di collegamento alla rispettiva registrazione. L'allestimento in esterno verrà definito, con la diretta partecipazione delle bambine e bambini, nel corso del mese di Gennaio 2017 e nell'ambito delle ricorrenze per ricordare il grande poeta. L'itinerario si snoderà attraverso negozi, parchi e strade.

Nov 22

“BUuuhLLISMO!” è questo lo slogan scelto dai ragazzi dell'Istituto Comprensivo “E. Giacich” per gridare in modo energico il loro no al bullismo. Per la prima volta il progetto educativo Bullover 2.0, che coinvoge i ragazzi degli istituti scolastici secondari di primo e secondo grado di Monfalcone nella creazione di campagne di comunicazione sociale contro il bullismo, esce dagli edifici scolastici ed entra nei luoghi di aggregazione sportiva cittadina per ribadire il no categorico al fenomeno del bullismo.

Lo sport è momento e occasione principe di integrazione e crescita, soprattutto fra i ragazzi. Per quest motivo “BuuuLLISMO!” questa volta scende in campo a fianco dei ragazzi.

Dopo il grande successo dell'iniziativa del 21 novembre, l'happening “BuuuhLLISMO!” coinvolge uno degli sport più amati dagli italiani: il calcio. Domenica 27 novembre alle ore 9.30 durante il riscaldamento della partita Aris San Polo Monfalcone (categoria Allievi) la squadra di casa e la squadra ospite indosseranno le magliette ideate dai ragazzi per ribadire il no al bullismo.
Nel corso della giornata, saranno messi in rete video e immagini virali tramite i profili Facebook e Instagram di Bullover per condividere con quanti più contatti possibile l'inziativa. Utilizzando #BuuuhLLISMO sarà possibile partecipare, commentando l'happening e dando vita ad uno scambio virtuale vero e proprio.

L’iniziativa ha come obiettivo quello di smuovere un fenomeno preoccupante di devianza minorile che, secondo l’ultimo report dell’Istat sul bullismo in Italia, ha fatto emergere che nel 2015 il cinquanta per cento dei giovani sotto i 18 anni hanno subito un atto di violenza da coetanei. In sostanza un minorenne su due è vittima di un comportamento aggressivo, svilente e offensivo mosso da un compagno. Un dato allarmante che ha dato vita a Bull.Over 2.0,  percorso laboratoriale di sensibilizzazione, riflessione critica e progettazione partecipata sul tema del bullismo nel cui ambito appunto è nata a Monfalcone l’iniziativa del 21 novembre.
Bull.Over 2.0 è infatti un progetto ben più ampio, che ha visto nell' anno precedente la realizzazione di azioni di guerrilla marketing come l’happening del 27 maggio 2016 “Vi facciamo un occhio blu”, presso l'Istituto Pertini, di laboratori video e radio, larealizzazione materiali video e cartacei).

Giunto alla sua seconda edizione grazie all’ATI, Associazione temporanea d’Imprese delle Cooperative Sociali Reset e La Collina, Bullover 2.0 coinvolge gli Istituti Comprensivi “G. Randaccio” ed “E. Giagich” insieme all’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “M.Buonarroti” , l'Istituto Statale d’Istruzione Superiore “S. Pertini” grazie al finanziamento e al sostegno del Comune di Monfalcone.

BullOver 2.0 si inserisce nel “Protocollo d’intesa per la prevenzione di comportamenti a rischio bullismo e la promozione al benessere dei bambini ed adolescenti”. Un percorso che mira a coinvolgere attivamente gli studenti delle Scuole Secondarie di Primo e di Secondo Grado del Comune di Monfalcone (GO), professori, genitori e firmatari del Protocollo in un’ottica di educazione tra pari e informazione transgenerazionale alimentando processi di protagonismo giovanile grazie all’utilizzo di strumenti e linguaggi di comunicazione altamente innovativi ed utilizzati dal target di riferimento.


Bullover 2.0
www.facebook.com/bullover
Instagrama: bull_over

Nov 14

Giovedì 24 novembre alle ore 17.00 presso la Biblioteca Comunale di Pradamano sarà presentato "IL LIBRO DELLE OMBRE PAUROSE", un volume realizzato dalle bambine e dai bambini partecipanti al laboratorio "LIBRI ANIMATI" dello scorso ottobre.

Perchè un libro sulle ombre? 
Le ombre ci insegnano, fin dai tempi di Platone (l’Allegoria della caverna), che il mondo è lo schermo sul quale proiettiamo i nostri «chiaroscuri» emotivi. 
Ed è proprio sull’eterna contrapposizione tra «paura dell’ignoto e propensione alla conoscenza» che questo libricino fa leva, dimostrandoci quanto può essere divertente e costruttivo  «giocare» con le proprie paure.

LIBRI ANIMATI è un progetto di promozione alla lettura che permette ai bambini e alle bambine di esplorare una serie di tecniche e di linguaggi artistico-espressivi inerenti la progettazione di un libro: dall’elaborazione dei contenuti tematici alla creazione delle soluzioni grafiche e compositive, dalla sperimentazione delle cartotecniche alle metodologie di stampa tradizionale e digitale.  
Inoltre ciascun laboratorio prevede, nella sua fase conclusiva, la realizzazione di un prodotto editoriale in tiratura limitata disponibile al prestito bibliotecario OPAC.

Nov 10

“BUuuhLLISMO!” è questo lo slogan scelto dai ragazzi dell'Istituto Comprensivo “E. Giacich” per gridare in modo energico il loro no al bullismo. Per la prima volta il progetto educativo Bullover 2.0, che coinvoge i ragazzi degli istituti scolastici secondari di primo e secondo grado di Monfalcone nella creazione di campagne di comunicazione sociale contro il bullismo, esce dagli edifici scolastici ed entra nei luoghi di aggregazione sportiva cittadina per ribadire il no categorico al fenomeno del bullismo.

4 appuntamenti che nelle prossime settimane coinvolgeranno alcune delle discipline più amate dai ragazzi: danza, pattinaggio, pallavolo e calcio.
Il primo happening sarà lunedì 21 novembre presso la scuola Arte Danza in via Grado 50/A a Monfalcone. Durante la maratona di danza organizzata dalle scuole cittadine Arte Danza e Ily Dance Studio, gli insegnanti delle due scuole indosseranno le magliette BUuuhLLISMO! la cui grafica è stata ideata e realizzata dai ragazzi della I D, II C, III D dell' Istituto Comprensivo “E. Giacich”.
“Ci si affianca ben volentieri al progetto Bullover 2.0 con il quale si vuol sensibilizzare l'attenzione di tutti i partecipanti cercando di prevenire e contrastare il fenomeno del bullismo cercando di coinvolgere il maggior numero di persone!” è la dichiarazione rilasciata dagli insegnanti di danza delle due scuole.

Uscire dai plessi scolastici con un'iniziativa così importante significa coinvolgere sia i ragazzi di fasce d'età differenti con un linguaggio a loro familiare, che i familiari degli iscritti alle società sportive: il bullismo non si combatte solo a scuola ma con un atteggiamento responsabile in grado di sensibilizzare e coinvolgere la sfera familiare e i momenti di aggregazione giovanile.

Alle ore 10 nella sala della scuola Arte Danza saranno presenti Luciano Capaldo, responsabile del progetto Bullover 2.0 per la cooperatva Reset, gli insegnanti della scuola ArteDanza che spiegheranno le ragioni della loro adesione all'iniziativa e alcuni ragazzi che hanno realizzato la campagna, in un momento di incontro con i giornalisti per raccontare l'iniziativa.

Nel corso della giornata, saranno messi in rete video e immagini virali tramite i profili Facebook e Instagram di Bullover per condividere con quanti più contatti possibile l'inziativa. Utilizzando #BuuuhLLISMO sarà possibile partecipare, commentando l'happening e dando vita ad uno scambio virtuale vero e proprio.

L’iniziativa ha come obiettivo quello di smuovere un fenomeno preoccupante di devianza minorile che, secondo l’ultimo report dell’Istat sul bullismo in Italia, ha fatto emergere che nel 2015 il cinquanta per cento dei giovani sotto i 18 anni hanno subito un atto di violenza da coetanei. In sostanza un minorenne su due è vittima di un comportamento aggressivo, svilente e offensivo mosso da un compagno. Un dato allarmante che ha dato vita a Bull.Over 2.0,  percorso laboratoriale di sensibilizzazione, riflessione critica e progettazione partecipata sul tema del bullismo nel cui ambito appunto è nata a Monfalcone l’iniziativa del 21 novembre.
Bull.Over 2.0 è infatti un progetto ben più ampio, che ha visto nell' anno precedente la realizzazione di azioni di guerrilla marketing come l’happening del 27 maggio 2016 “Vi facciamo un occhio blu”, presso l'Istituto Pertini, di laboratori video e radio, larealizzazione materiali video e cartacei).

Giunto alla sua seconda edizione grazie all’ATI, Associazione temporanea d’Imprese delle Cooperative Sociali Reset e La Collina, Bullover 2.0 coinvolge gli Istituti Comprensivi “G. Randaccio” ed “E. Giagich” insieme all’ Istituto Statale d’Istruzione Superiore “M.Buonarroti” , l'Istituto Statale d’Istruzione Superiore “S. Pertini” grazie al finanziamento e al sostegno del Comune di Monfalcone.

BullOver 2.0 si inserisce nel “Protocollo d’intesa per la prevenzione di comportamenti a rischio bullismo e la promozione al benessere dei bambini ed adolescenti”. Un percorso che mira a coinvolgere attivamente gli studenti delle Scuole Secondarie di Primo e di Secondo Grado del Comune di Monfalcone (GO), professori, genitori e firmatari del Protocollo in un’ottica di educazione tra pari e informazione transgenerazionale alimentando processi di protagonismo giovanile grazie all’utilizzo di strumenti e linguaggi di comunicazione altamente innovativi ed utilizzati dal target di riferimento.


Bullover 2.0
www.facebook.com/bullover
Instagrama: bull_over

informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 12 di 24