Apr 27

Nata per valorizzare un grande patrimonio storico e culturale – a seguito del lavoro scientifico su fondi archivistici, centinaia di reperti originali e modelli di navi (alcuni in assoluta anteprima) – la mostra “Lloyd. Le navi di Trieste nel mondo” ricostruisce la funzione di una compagnia di navigazione, intimamente legata alla storia di Trieste e alle grandi imprese portuali e marittime, catalizzatore della modernità della città. Un evento culturale, didattico e turistico di interesse nazionale, se non europeo, nucleo di un grande Museo del Mare.
Visitabile fino al 9 ottobre, la mostra copre un periodo rivoluzionario nella tecnica della navigazione, nell’ampliamento dei traffici e nello sviluppo economico e sociale di Trieste, attraverso alcuni filoni narrativi, che rispecchiano le tre sezioni in cui era divisa l’attività della società, già dalla prima metà dell’Ottocento: l’intellingence marittima e commerciale, la navigazione a vapore, l’editoria.
Proprio accanto alla sede espositiva della Centrale Idrodinamica, continuano le conferenze del ciclo “Trieste e il mare”, organizzate, nell’ambito del progetto di recupero e restituzione alla città di Trieste del Porto Vecchio. Proprio in occasione della conferenza di Sergio Vatta di sabato 23 aprile sono iniziate le prime visite guidate alla mostra, alle ore 15, a cura della Cooperativa Sociale La Collina con Luca Bellocchi, Giorgio Liuzzi e Isabella Costadura. Anche per gli altri appuntamenti della rassegna (sabato 23 e 30 aprile, 7, 21 e 28 maggio) sono previste delle visite allo stesso orario.Tutti gli altri sabati, fino alla fine di giugno, le visite guidate avranno inizio alle ore 11.
La Collina cura anche le visite guidate per gruppi scolastici.

Lloyd
Le navi di Trieste nel Mondo
martedì - domenica
11 - 18

La biglietteria chiude 30 minuti prima
Telefono
040 673 2951

Apr 11

E’ dedicato a Vatroslav Kuliš, uno dei principali maestri dell’arte contemporanea croata, la mostra Fughe Centripete – Centripetalne fuge il nuovo progetto che apre al Magazzino delle Idee di Trieste, visitabile dal 4 marzo sino 3 aprile 2016.
Nato nel 1951, Kuliš si laurea negli anni Settanta all’Accademia delle Belle arti di Zagabria. E’ stato editore artistico dell’Enciclopedia croata, ha fatto parte della compagnia teatrale Histrion e autore di soluzioni scenografiche teatrali. Ha eseguito cicli pittorici sacrali nelle chiese di Metkovi?, Klobuk, ?itluk, Široki Brijeg e Melbourne. Ha vinto numerosi e prestigiosi premi e riconoscimenti. Tecnica e linguaggio rilevano la sua complessa formazione. Nelle sue opere emerge la sua capacità di rilettura dell'espressionismo astratto americano, dell'action painting, la tradizione del filone astratto croato con le figure di Šimunovi?, Gliha e Murti?, e  l'esperienza di pittori europei quali Vedova e Richter, per poi giungere a una creatività che muove dal suo sentire il mondo.
I servizi di accoglienza al pubblico e le visite guidate sono a cura della Cooperativa Sociale La Collina.

INFO
Magazzino delle Idee, Corso Cavour (ingresso dal lato mare), Trieste
dal 4 marzo  al 3 aprile 2016
Provincia di Trieste 
Servizi culturali e valorizzazione dei beni del territorio 
040 3798500
 

Orari
da lunedì a venerdì 10 - 13 
sabato e domenica 10 - 13 e 15 - 19
Apertura straordinaria
lunedì 28 marzo 10 - 13 e 15 - 19
INGRESSO GRATUITO

Visite guidate gratuite 
domenica 6 marzo, ore 11
sabato 12 marzo, ore 17
domenica 20 marzo, ore 11
sabato 26 marzo, ore 17
domenica 3 aprile, ore 11

Apr 04

Dal 2 aprile 2016 fino alla seconda domenica di ottobre è nuovamente aperto e visitabile il Faro della Vittoria, opera imponente  che da un lato commemora i marinai caduti nella Prima Guerra Mondiale e, dall'altro, guida la navigazione notturna nel Golfo di Trieste. Il servizio di sorveglianza e accompagnamento del pubblico è a cura della cooperativa sociale La Collina: per garantire la totale sicurezza dei visitatori ogni gruppo, di massimo 10 persone, è accompagnato durante la visita da un addetto adeguatamente formato.
Il Faro della Vittoria è aperto tutti i sabati e le domeniche dalle ore 15 alle 19 con ingresso gratuito. L'ultimo ingresso è alle ore 18.30. Per informazioni è possibile rivolgersi all'ufficio servizi culturali e valorizzazione beni del territorio della Provincia di Trieste dal lunedì al venerdì con orario 9-13 (tel. 040 3798500).

Mar 10

E’ dedicato a Vatroslav Kuliš, uno dei principali maestri dell’arte contemporanea croata, la mostra Fughe Centripete – Centripetalne fuge il nuovo progetto che apre al Magazzino delle Idee di Trieste, visitabile dal 4 marzo sino 3 aprile 2016.
Nato nel 1951, Kuliš si laurea negli anni Settanta all’Accademia delle Belle arti di Zagabria. E’ stato editore artistico dell’Enciclopedia croata, ha fatto parte della compagnia teatrale Histrion e autore di soluzioni scenografiche teatrali. Ha eseguito cicli pittorici sacrali nelle chiese di Metkovi?, Klobuk, ?itluk, Široki Brijeg e Melbourne. Ha vinto numerosi e prestigiosi premi e riconoscimenti. Tecnica e linguaggio rilevano la sua complessa formazione. Nelle sue opere emerge la sua capacità di rilettura dell'espressionismo astratto americano, dell'action painting, la tradizione del filone astratto croato con le figure di Šimunovi?, Gliha e Murti?, e  l'esperienza di pittori europei quali Vedova e Richter, per poi giungere a una creatività che muove dal suo sentire il mondo.
I servizi di accoglienza al pubblico e le visite guidate sono a cura della Cooperativa Sociale La Collina.

INFO
Magazzino delle Idee, Corso Cavour (ingresso dal lato mare), Trieste
dal 4 marzo  al 3 aprile 2016
Provincia di Trieste
Servizi culturali e valorizzazione dei beni del territorio
040 3798500
 

Orari
da lunedì a venerdì 10 - 13
sabato e domenica 10 - 13 e 15 - 19
Apertura straordinaria
lunedì 28 marzo 10 - 13 e 15 - 19
INGRESSO GRATUITO

Visite guidate gratuite
domenica 6 marzo, ore 11
sabato 12 marzo, ore 17
domenica 20 marzo, ore 11
sabato 26 marzo, ore 17
domenica 3 aprile, ore 11

Feb 15

Da febbraio la Soprintendenza Archeologica del Friuli Venezia Giulia ha affidato alla cooperativa sociale La Collina l'incarico di apertura, sorveglianza e l'accoglienza dei visitatori nel sito archeologico della Basilica Paleocristiana di Via della Madonna del Mare, dell'Antiquarium di Via Donota e di quello di Via del Seminario, tre siti archeologici nel cuore di Trieste riaperti recentemente. Valorizzare e tutelare il territorio attraverso un servizio attento e puntuale è da sempre una delle mission dei nostri servizi museali.

I tre siti sono aperti ciascuno un giorno alla settimana. Per visitare i resti della Basilica Paleocristiana si scende al di sotto del piano di calpestio per ammirare ciò che resta di un imponente edificio e dei suoi mosaici anche policromi, con motivi geometrici ed iscrizioni pavimentali.
Entrando invece negli Antiquaria ci si può estraneare per qualche istante dalla caotica vita cittadina ed abbandonarsi ad una suggestiva atmosfera: in Via Donota si possono vedere resti di un'abitazione di I sec. d.C., soppiantata nei secoli successivi da un recinto funenrario ed ancora da mua medievali. Vi è inoltre una sala che raccoglie i materiali di scavo, tra i quali si notano ceramiche fini e lacerti di affresco.
Ancora una breve passeggiata conduce all'utimo dei siti, l'Antiquarium di Via del Seminario, dove pannelli esplicativi mostrano, oltre l'evoluzione del sito, anche immagini di vita quotidiana dell'epoca romana.


ORARI DI APERTURA:

  • Basilica Paleocristiana di Via della Madonna del Mare

Mercoledì dalle 10.00 alle 12.00

  • Antiquarium di Via Donota

sabato dalle 10.00 alle 11.30

  • Antiquarium di Via del Seminario

sabato dalle 11.30 alle 13.00

Pagina 20 di 29