Mag 10

Sguardo scanzonato, una innata ritrosia di chi osserva le cose dall’esterno, per abbracciarne tutto il significato, così Rino Gropuzzo appare a chi lo incontra per la prima volta. Scarno di parole, preferisce esprimersi con i suoi scatti, il suo bagaglio, una valigia di idee che l’ha portato a confrontarsi con il mondo, lui, ragazzo di Fiume, figlio di una comunità nazionale che l’ha reso trasversale e profondo, indagatore ed interprete entusiasta. Che cosa significa visitare la mostra che la Comunità Croata di Trieste - Hrvatska zajednica u Trstu ha organizzato nella sala Attilio Selva di Palazzo Gopcevich in una preziosa collaborazione con il Comune di Trieste?
E’ possibile scoprirlo accedendo quotidianamente all’esposizione ma anche con le prossime visite guidate affidate alla collaborazione con la Cooperativa Sociale “La Collina”. Saranno complessivamente tre le occasioni offerte al pubblico nel corso delle prossime tre domeniche, la personale di Gropuzzo "Fotomorfosi-Fotomorfoze” rimarrà esposta fino al 26 maggio.
Le visite guidate, della durata di circa un'ora, saranno curate e condotte dalla dottoressa Isabella Costadura, inizieranno alle ore 11 nelle seguenti domeniche: 12, 19 e 26 maggio 2019
L'orario di apertura giornaliera della mostra è dalle 10 alle 17, dal lunedì alla domenica. Si tratta di un’esposizione antologica che racconta il suo impegno e la sua maturazione attraverso il colore ed il bianco e nero, il ritratto e le interazioni, natura e sogno, l’opera dell’uomo e la bellezza.
Rino Gropuzzo nasce nel 1955 a Fiume, la citta? in cui nel 1983 si laurea in ingegneria. Entra subito nell’ambiente artistico molto vivace della città, con alle spalle una lunga tradizione di autori di grande talento. Qui si occuperà di fotografia sin dai primi anni Settanta. Ma agli inizi degli anni Ottanta intraprende un lungo viaggio professionale come fotografo che lo porterà a trascorrere lunghi periodi a Parigi e Milano. Una grande sfida che gli darà la consapevolezza delle proprie capacità specializzandosi nel campo della fotografia artistica e della fotografia di moda e inizia a collaborare con l’agenzia milanese “Marka”.
Nel 1987 diventa membro dell’Associazione croata degli artisti indipendenti. Dal 1988 al 1998 vive per lo piu? a Milano dove si occupa della fotografia di moda, bellezza, fotografia erotica, stock e pubblicitaria, ma trascorre anche lunghi periodi ad Atene e Los Angeles e contemporaneamente espone le sue opere in Italia, Croazia e Canada. Ritorna in Croazia nel 1998, quando inizia una fruttuosa collaborazione con le principali riviste (l’edizione croata di “Penthouse”, l’edizione croata e serba di “Playboy”, “Elle”, “Cosmopolitan”, “Grazia”, “Globus”, “Klik”), agenzie pubblicitarie, comunita? turistiche, ma continua anche la sua ricca attivita? artistico-espositiva in Croazia e all’estero. Partecipa a progetti editoriali, tra cui la monografia “Cesta z?ivota” (“La strada della vita”, editore: Autoceste Rijeka-Zagreb, “I Croati a Trieste” (editore: Comunita? croata di Trieste), “Zaboravljeni okusi nas?ih starih” (“I sapori dimenticati dei nostri nonni”, editore: Adamic?) e “Putevi uz?itka” (“Le vie dei piaceri”, editore: Bernardin Modric?). Oltre che dell’Associazione croata degli artisti indipendenti, questo autore pluripremiato e? anche membro dell’Associazione croata degli artisti di arti figurative e le sue opere fanno parte delle collezioni del Museo civico di Fiume, del Museo d’arte moderna e contemporanea di Fiume e di alcune collezioni private.

Apr 12

Sabato 13 Aprile dalle 15:00 alle 16:30 presso la Biblioteca Comunale Sandro Pertini di Ronchi Dei Legionari si terrà la terza edizione di "Libri In Festa".
Si tratta di una manifestazione organizzata dall'Amministrazione Comunale di Ronchi dei Legionari, assieme alla Biblioteca Comunale Sandro Pertini, l'associazione culturale Leali delle Notizie e il Consorzio Culturale del Monfalconese.
Sarà presente anche l'associazione di promozione sociale giovanile Calì con la sua Biblioteca Vivente per raccontare i risultati delle loro attività e per pensare al futuro con una Biblioteca Vivente sperimentale
che prevede nel catalogo pregiudizi professionali (i giornalisti e un divulgatore scientifico) e di stili di vita (il basso impatto ambientale). Un appuntamento da non perdere per tutti quelli che vogliono vivere l'esperienza di leggere un libro vivente.

Apr 09

E' possibile visitare fino al 4 novembre il monumento nazionale del Faro della Vittoria, costruito all'indomani della Grande Guerra tra il 15 gennaio 1923 ed il 24 maggio 1927 ad opera dell'architetto Arduino Berlam è nuovamente aperto al pubblico.

Oltre che ad assolvere le funzioni di faro per la navigazione, illuminando il golfo di Trieste, svolge anche le funzioni di monumento commemorativo in onore dei caduti del mare durante la Prima Guerra Mondiale, così come testimoniato dalla iscrizione posta alla sua base:

« SPLENDI E RICORDA I CADVTI SVL MARE (MCMXV - MCMXVIII) »

ORARI

Aprile

venerdì: 15.00 - 19.00
sabato e domenica: 10.00 - 13.00 e 15.00 - 19.00

APERTURE STRAORDINARIE CON ORARIO CONTINUATO 10.00 -19.00:

22, 23, 24 e 25 aprile

Alla riapertura pomeridiana è prevista una visita guidata gratuita, della durata di 30 minuti, sino ad esaurimento dei posti per un massimo di 15 persone, non è necessaria la prenotazione.

Sarà possibile accede al Faro fino a mezz'ora prima dell'orario di chiusura.

INGRESSO GRATUITO

INFO E PRENOTAZIONI
Tel. +39 0432 821210
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Faro della Vittoria

Strada del Friuli, 141 TRIESTE

 

I servizi di accoglienza al pubblico sono a cura della cooperativa sociale La Collina

Apr 09

L' Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia (ERPaC FVG) in collaborazione con diChroma Photography di Madrid e l'Atelier Robert Doisneau, Parigi, presenta la mostra Robert Doisneau, Across the Century.

L'esposizione, attraverso 88 stampe d'epoca, narra la storia delle periferie di Parigi, catturate da uno degli esponenti di punta della corrente umanista francese.

"Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere."

ORARI

Da martedì a domenica 10.00-18.00

Ultimo ingresso alle 17.30

LUNEDI' CHIUSO

Aperture straordinarie:

Domenica 21 e lunedì 22 aprile

INGRESSO

Intero: 6,00 €

Ridotto: 4,00 € 65 anni compiuti (con documento); ragazzi da 11 a 18 anni non compiuti; studenti fino a 26 anni non compiuti (con documento); diversamente abili.

Ridotto gruppi e bambini da 6 a 11 anni non compiuti: 3,00 €

Gratuito: bambini fino a 6 anni non compiuti; accompagnatori di gruppi (1 ogni gruppo); insegnanti in visita con alunni/studenti (2 ogni gruppo); un accompagnatore per disabile; giornalisti con regolare tessera dell’Ordine Nazionale (professionisti, praticanti, pubblicisti) in servizio previa richiesta di accredito all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

INFO

Tel. +39 040 377 4783

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Magazzino delle Idee

Corso Cavour, 2 - TRIESTE

 

I servizi di accooglienza del pubblico, bookshop e biglietteria sono a cura della Cooperativa Sociale La Collina. 

Feb 21

Nell’anno del suo 25° anniversario Genertel porta a Trieste la più grande mostra di LEGO in Italia
Ognuno di questi diorami è stato minuziosamente progettato e costruito da RomaBrick, uno dei LUG (Lego® User Group) più antichi d’Europa e opera con una modalità peculiare. RomaBrick costola dell’associazione nazionale di amanti LEGO pone al centro dell’obiettivo il lavoro di squadra ed è grazie alla collaborazione di tutti i suoi iscritti che riesce a creare ambienti tra i più grandi che si possano vedere nel mondo. Ogni singola parte delle installazioni in mostra sono frutto di una progettazione collettiva e assolutamente originale: ogni edificio, strada, mezzo o piazza viene concepita da un team che vanta la presenza di numerosi architetti e ingegneri. Alcune delle 'costruzioni' sono assolutamente uniche. Come il castello medievale costruito mettendo insieme oltre 250.000 mattoncini, o l’Antica Roma con i suoi soldati e i Fori Imperiali, o l’insediamento minerario lunare o l’incredibile città ideale, realizzata con altri 250.000 pezzi di Lego, usando finanche software Cad.

Un’occasione imperdibile per tutti gli appassionati e per le famiglie, che potranno passare una giornata da protagonisti in un’atmosfera magica.

TRIESTE, SALONE DEGLI INCANTI
21 febbraio – 30 giugno 2019

Orario apertura

Lunedì Chiuso
Da martedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 19.00
(ultimo ingresso 45 minuti prima)

Aperture straordinarie
Domenica 21 aprile dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Lunedì 22 aprile dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Giovedì 25 aprile dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Mercoledì 1 maggio dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Domenica 2 giugno dalle ore 10.00 alle ore 19.00

BIGLIETTI

Intero € 11,00
Ridotto € 9,00
65 anni compiuti (con documento); ragazzi da 12 a 18 anni non compiuti; studenti fino a 26 anni non compiuti (con documento); militari di leva e appartenenti alle forze dell’ordine; diversamente abili; giornalisti con regolare tessera dell’Ordine Nazionale (professionisti, praticanti, pubblicisti).

Ridotto Dipendenti e Agenti Generali e Genertel € 5,00
Dipendenti, agenti Generali Italia e Genertel muniti di tesserino

Alcuni dei servizi di assistenza al pubblico sono a cura della cooperativa sociale La Collina.

Pagina 4 di 28