Mar 19

Secondo appuntamento di Episodi d’arte tra mito poesia e natura, ciclo di lezioni di storia dell’arte ad ingresso gratuito curate da Luca Bellocchi a Il Posto delle Fragole nel Parco di San Giovanni a Trieste.
Mercoledì 21 marzo alle 18.00 è l’occasione per ripercorrere la carriera di Gian Lorenzo Bernini, uno dei massimi esponenti del Barocco Italiano, capace di influenzare l’arte dei contemporanei per oltre un secolo. Si partirà da uno dei più celebri gruppi scultorei di Villa Borghese: Apollo e Dafne. Dinamismo e sensibilità sono le due caratteristiche cruciali di quest’opera, dove Bernini immortala il momento di massimo pathos della storia: l’esatto istante in cui il corpo di Dafne sta mutando per diventare fronde e corteccia d’albero. Proprio l’armonia tra sentimento e movimento sarà la cifra stilistica che lo accompagnerà nella sua carriera di artista.
Nel corso dell’incontro la vita di Bernini sarà ricostruita attraverso le sue opere e inediti confronti, per sottolineare la portata rivoluzionaria del suo linguaggio. Se non ci fosse stato Bernini, Roma non sarebbe stata la stessa!
A seguire sarà possibile fermarsi a cena insieme a Luca Bellocchi per conoscere e confrontarsi in un ambiente conviciale e informale. Chi lo desidera può prenotare anticipatamente al numero 040-57877.
Episodi d'arte tra mito, poesia e natura è un’ iniziativa culturale organizzata dalla Cooperativa sociale La Collina.

Luca Bellocchi nasce a Trieste all'inizio degli anni Settanta; sulle rive dell'Adriatico cresce, si diploma e si laurea, dapprima in storia dell'arte e poi in storia moderna. Rientrato in città dopo due anni trascorsi tra Mantova e Urbino, si dedica all'insegnamento e alla curatela di mostre, coltivando ancora la ricerca in campo artistico e seguendo la passione per la statuaria funebre nata con la tesi di laurea incentrata su tale argomento. Ora vive a Trieste, ha un figlio quindicenne che vuole fare il pasticciere,  ama scrivere e giocare a pallone.

I prossimi incontri di Episodi d’arte tra mito poesia e natura:
28 marzo mercoledì ore 18.00 Le nozze di Antonio e Cleopatra: Palazzo Labia, luogo d’elezione del Settecento veneziano, ospita gli affreschi con le storie di Antonio e Cleopatra di Giambattista Tiepolo, illustre esempio di decorazione profana d’interni nel lungo tramonto della Serenissima

08 aprile domenica ore 11.00 Le ninfee di Monet: luoghi, temi e ispirazioni nel linguaggio di un pittore icona dell’impressionismo

Mar 15

A Il Posto delle Fragole Trieste si anticipa di qualche giorno la Primavera con il consueto appuntamento di Fè Ste Feste Festival, la rassegna ideata da Silvio Onor che coniuga arte e buona musica. Sabato 17 marzo alle ore 21.00 inaugurazione della personale di Lele Pecchiari. A seguire il concerto dei Karma Queen.

"Marvin Barnes - Bad News Project" è il titolo del progetto artistico di Lele Pecchiari, che sarà esposto nelle prossime settimane. Un omaggio al corpo femminile, alla sua sinuosità e bellezza, ma anche a Marvin Barnes, giocatore di basket.

Sono molte le storie attorno ai giocatori e alle franchigie NBA, racconti di anelli, di vittorie, di sconfitte. Racconti di partite, di giocatori, di coach, dei tiri presi quando l’ultima sirena suona. Quella di Marvin Barnes è una storia poco conosciuta. Un uomo che non ha mai avuto un posto nel cuore di allenatori, compagni e tifosi a causa della sua “scelleratezza”. Marvin Barnes era “Tire Iron! (crick in inglese) o “Bad News” a seconda dei vari aneddoti, giocatore nel Providence College.
Giocava ala, ma era un rimbalzista incredibile (nel ‘73 guidò la nazione in quanto a rimbalzi). Marvin era però noto per le sue (frequenti) azioni compiute fuori dal campo. All’ultimo anno di liceo, correva il 1972, fece parte di una banda che rapinò una banca, ma fu facilmente rintracciato perché indossava la giacca della squadra, con dietro scritto il suo nome.
"Karma Queen" è il nome estemporaneo di un progetto inaspettato. Saverio Gaglianese, bassista che milita in varie formazioni cittadine,insieme a Teo Cannarella, Roberto Marzari e Giorgio Codiglia dà vita ad una band particolare, che proporrà per questa serata una serie di standard jazz con improvvisazioni e temi che hanno fatto la storia di questa musica riarrangiati per questa inedita formazione.

Ed ecco i componenti del gruppo Karma Queen:

LINE UP

?? Sax – Teo Cannarella

?? chitarra elettrica – Roberto Marzari

?? basso elettrico – Saverio Gaglianese

?? batteria – Giorgio Codiglia

Fè Ste Feste Festival è un evento ideato e organizzato dalla cooperativa sociale La Collina. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito e si svolgono al Posto delle Fragole.

Mar 08

La storia dell’Arte si svela Il Posto delle Fragole in maniera originale e coinvolgente. Quattro appuntamenti, per appassionati e non, a cura dello storico dell’arte Luca Bellocchi, per riflettere sul rapporto tra mito, poesia e natura, e la loro simbiosi con l’arte.
I miti, “così pieni di significato e così privi di una spiegazione” – come diceva il grande poeta tedesco Goethe – sono da sempre patrimonio stimolante per nuove rappresentazioni da parte di discipline diverse. Ma proprio l’arte è lo strumento fondamentale di indagine e reinterpretazione, di intreccio con il contemporaneo, dove un soggetto reso famoso dalla letteratura, dalla mitologia o dal contesto naturalistico viene rivisto e ripensato in chiave differente.
Nel solco del motto latino “Ut pictura poesis”, l’arte ridona splendore a temi noti, la pittura e la scultura rileggono la storia, le allegorie toccano le corde dell’animo.

Proprio questo è il fil rouge che lega tra loro gli appuntamenti d di Episodi d'arte tra mito poesia e natura. Dal 14 marzo all’8 aprile, tre mercoledì e una domenica,ad ingresso gratuito, dove conoscere e riflettere su alcuni dei miti più affascinanti.


14 marzo mercoledì ore 18.00 Amore e Psiche: il testo, narrato nelle Metamorfosi di Apuleio, viene riletto da illustri artisti quali Giulio Romano, Antonio Canova e Jacques Louis David; sullo sfondo verranno trattati alcuni rimandi artistici nella Trieste dell’Ottocento.

21 marzo mercoledì ore 18.00 Apollo e Dafne: la carriera di Gianlorenzo Bernini, sommo scultore dell’epoca barocca omaggiato da Papi e potenti, partendo dall’episodio di Apollo e Dafne, tema caro al poeta latino Ovidio

28 marzo mercoledì ore 18.00 Le nozze di Antonio e Cleopatra: Palazzo Labia, luogo d’elezione del Settecento veneziano, ospita gli affreschi con le storie di Antonio e Cleopatra di Giambattista Tiepolo, illustre esempio di decorazione profana d’interni nel lungo tramonto della Serenissima

08 aprile domenica ore 11.00 Le ninfee di Monet: luoghi, temi e ispirazioni nel linguaggio di un pittore icona dell’impressionismo


Luca Bellocchi nasce a Trieste all'inizio degli anni Settanta; sulle rive dell'Adriatico cresce, si diploma e si laurea, dapprima in Storia dell'Srte e poi in Storia Moderna. Rientrato in città dopo due anni trascorsi tra Mantova e Urbino, si dedica all'insegnamento e alla curatela di mostre, coltivando ancora la ricerca in campo artistico e seguendo la passione per la statuaria funebre nata con la tesi di laurea incentrata su tale argomento. Ora vive a Trieste, ha un figlio quattordicenne che vuole fare il pasticciere, ama scrivere e giocare a pallone.

A seguire sarà possibile fermarsi per cenare insieme a Luca Bellocchi per conoscere e confrontarsi in un ambiente conviviale e informale, come quello del Posto delle Fragole. Chi lo desidera può prenotare anticipatamente al numero 040 578777

Episodi d'arte tra mito, poesia e natura è un’ iniziativa culturale organizzata dalla Cooperativa sociale La Collina.

Mar 06

Proseguono gli appuntamenti domenicali di A pranzo tra i libri, la rassegna che presenta le case editrici del nostro territorio a Il Posto delle Fragole, nel Parco di San Giovanni a Trieste. Domenica 11 marzo alle ore 10.30 sarà l'occasione di conoscere la Battello Stampatore, presentata da Adriano Battello, socio che la dirige. 

Attiva da molti anni sul mercato editoriale, nata come filiazione di un'attività artigiana importante nell'ambiente triestino, la Tipografia Adriatica, conserva ed espande da quelle origini il gusto per la produzione di libri connotati dall'accuratezza della veste grafica, che si coniuga con la selezione di autori e testi originali e sovente incuranti di sottolineare appartenenze ad ambiti culturali di primo piano nelle cronache del territorio.
Due saranno i volumi della più recente produzione di Battello sui quali ci si intratterrà domenica: un libro di Liliana Ulessi, Victor de Sabata, nel quale l'autrice si confronta con la vita e l'opera del grande musicista, compositore e direttore d'orchestra che nacque a Trieste nel 1892. L'altro testo, fresco di stampa, è La scala a chiocciola, con riferimento a quella che portava alla casa - laboratorio di Anita Pittoni, a lungo frequentata, tra molti altri artisti e intellettuali triestini, da Ugo Pierri. Il libro è nato come omaggio al pittore, scrittore e poeta in occasione del suo ottantesimo compleanno, ed è stato curato da Riccardo Cepach e Flavia Delbello. In esso è riportata parte della corrispondenza intercorsa tra Pierri e la Pittoni dal 1966 al 1979, comprendente numerosi inediti anche in versi dell'uno e dell'altra e, anche solo per questa ragione, costituisce un'autentica chicca nella ricostruzione di un'irripetibile stagione della cultura giuliana.
Saranno ovviamente presenti l'Autrice di De Sabata, Liliana Ulessi e il curatore della Scala a chiocciola, Riccardo Cepach.
Come sempre nella serie degli incontri “A pranzo tra i libri” la conversazione sarà stimolata da Walter Chiereghin, direttore della rivista web Il ponte rosso, in questo caso coadiuvato da una collaboratrice della rivista, Marina Silvestri.

A seguire sarà possibile fermarsi per pranzare insieme ad Adriano Battello, Liliana Ulessi e Riccardo Cepach per conoscere e confrontarsi in un ambiente conviviale e informale, come quello del pranzo domenicale. Chi lo desidera può prenotare anticipatamente al numero 040 578777
A pranzo tra i libri è un’ iniziativa culturale organizzata dalla Cooperativa sociale La Collina in collaborazione con l'Associazione culturale Il Ponte Rosso e con Radio Fragola che promuove una serie di incontri al Posto delle Fragole con le case editrici di Trieste che raccontano, con linguaggi differenti, la nostra città.

Mar 01

La Collana 180 arricchisce con altri due titoli il proprio catalogo: Liberarsi dalla necessità degli ospedali psichiatrici giudiziari e Guida alla salute mentale. Il primo testo dedicato a Mario Tommasini, l’uomo dei sogni “impossibili”,  segue il processo di chiusura degli Ospedali psichiatrici giudiziari che si è concluso nel gennaio di quest’anno e che deve affrontare ora i nodi ereditati dal secolo scorso, diventati tanto intricati che appare follia solo pensare di scioglierli. Il secondo vuole contribuire a colmare un vuoto e si rivolge in particolare alle persone che hanno vissuto e che vivono l’esperienza del disturbo mentale e ai loro familiari sicura di contribuire ai programmi di prevenzione e ai percorsi di emancipazione, di rimonta, di recovery che sempre più di frequente ci costringono a un impensabile ottimismo. Che la parola guarigione esiste non vorremmo ci fossero più dubbi!

Entrambi i libri, insieme agli altri del catalogo 180, sono in vendita a Il Posto delle Fragole sempre con lo sconto del 30%.

 

Pagina 7 di 24